COME PARLARE BANCHESE

questo e' un piccolo inizio, un percorso che può' condurti a prendere in mano le redini finanziare del tuo progetto

Scusa: ma tu parli il banchese?


Se stai per aprire un'attività' o se fino ad oggi hai delegato altri a gestire il tuo fabbisogno finanziario forse potrebbe esserti utile fermarti un momento e farti una domanda: ma tu parli il banchese?


Nella mia ormai trentennale esperienza di banking trainer (allenatrice di banchese) ho potuto verificare che spesso, troppo spesso, problematiche di natura finanziaria sono legate a scarsa conoscenza e prassi di comportamento non corrette.
A volte gli errori sono semplici, a tratti banali ma reiterati si trasformano in valanghe che possono mettere in serio rischio attività' e progetti.
Spesso, troppo spesso...
ho visto imprese di valore e preziose cadere a causa di scelte finanziarie sbagliate ...causate da banali eppure pericolosi "si è' sempre fatto così' " senza l'appoggio di semplici eppure fondamentali domande che dovrebbe accompagnare e illuminare ogni nostra scelta.


Ho imparato che è' importante non dare nulla x scontato, che è' proprio nelle azioni semplici e consapevoli che si nasconde il segreto di un buon funzionamento aziendale.


Provo a elencare alcune semplici domande  di consapevolezza finanziaria :

1) Hai quantificato  il tuo fabbisogno?
Scrivi con attenzione i costi facendo attenzione a non dare nulla per scontato, attento alla voce che ti dice: questa non importa e' una piccola cifra...spesso sono proprio queste piccole cifre a fare la differenza

 

2) Conosco quello che sto comprando?
Accertati di conoscere il prodotto che stai per comprare nel negozio banca.
Se non comprendi un termine tecnico chiedi, ricorda che è' dalle parole che non capisci che iniziano i tuoi problemi.

 

3) Mi sono guardato intorno?
A) non fermarti alla prima banca, ricordati che spesso le promozioni sono verso i nuovi clienti ...un'occhiata intorno e' tempo ben speso...può' farti risparmiare molto
B) fatti fare almeno tre preventivi da tre Istituti diversi
C) chiedi sempre il foglio delle condizioni, ti permetterà' di confrontare costi e benefici delle varie offerte
D) non firmare mai nulla subito, torna a casa e con calma fai la scelta che ritieni più' adatta alle tue esigenze.

 

4) Ho verificato  il mio equilibrio finanziario?
Spesso ci si finanzia utilizzando forme tecniche non adeguate...sono vari i modi per finanziarsi, spesso però' si sceglie la forma tecnica senza rispondere alla domanda:  in quanto tempo sarò' in grado di ripagare il mio debito?


Da questa semplice domanda si può' capire se per esempio e' più' corretto utilizzare un fido o un finanziamento.
Le due operazioni sembrano uguali ma in realtà' soddisfano bisogni diversi, farne una al posto dell'altra può' crearci problemi di tensioni di tesoreria...e qualche mal di pancia.

...questo e' un piccolo inizio, un percorso che può' condurti a prendere in mano le redini finanziare del tuo progetto...non è' così' difficile come vogliono farti credere...

..... E Ricorda  che in banca non porti solo il tuo denaro ma anche i tuoi sogni

 

                                Buon percorso….
 

© 2017 by Daniela Lorizzo Consulente di Economia Consapevole

P.IVA 02161220393